2011.02.09 Cittadini di serie “ B “

In questi giorni sono stato contattato da una famiglia mistilingue, il marito di lingua italiana, la moglie di lingua tedesca entrambi nati e residenti a Bressanone.
Ebbene le due persone oltre all’amore, alla famiglia e a chissà quante altre cose, hanno in comune la sfortuna di essere ambedue diversamente abili.
Ambedue quarantasettenni, lui Stefano Brocco è invalido al 90 %, lei Ingrid Rauch è invalida al 100 %.
Per quanto se ne dica, per quanto la società moderna si sia evoluta e tecnicizzata, l’essere portatore di handicap è ancor oggi una cosa molto discriminante e difficile.
Qualsiasi cosa della quotidianità, che noi andiamo a fare con molta naturalezza e facilità, per talune persone può rappresentare un ostacolo difficile o addirittura insormontabile.
Ad esempio, i due risiedono a Stufles, in Via Basso Angelo Custode, una via relativamente centrale della nostra cittadina.
Hanno dunque la fortuna di avere molte cose a portata di mano, anche se ve ne sono talune che ad un anziano o ad una persona diversamente abile, risiedente nel centro città, risultano assai difficili.
Ad esempio, in una realtà così, giustamente, attenta alla raccolta differenziata come fa un anziano o un invalido per poter raggiungere i centri di riciclaggio dislocati in alcuni angoli della città?
Nella fattispecie, nessuno dei due componenti della famiglia, a causa della loro forte invalidità, hanno la possibilità di poter acquisire la patente di guida, dunque della macchina non si possono servire.
Agli stessi non rimane che munirsi di un carretto, come nel Medioevo, e farsi mezza città spingendo lo stesso, fino a raggiungere l’isola di riciclaggio allocata a Rosslauf, per poter fare il loro dovere di bravi cittadini e lasciare negli appositi cassonetti bottiglie di plastica e cartoni, sempre più presenti in qualsiasi prodotto si vada a comprare.
E i rifiuti ingombranti? Già dal nome si intuisce che se ingombrano le case e cantine di noi cittadini “abili” come possiamo pretendere che il disabile se ne sbarazzi in maniera consona?
Poi, oltretutto il centro di riciclaggio di Rosslauf è aperto solo un giorno alla settimana, il venerdì, in due distinte fasce orarie, che vincolano il deposito dei rifiuti alle condizioni atmosferiche ed al tempo che le due persone impiegano per attraversare la città, rischiando di mancare l’appuntamento e dover tornarsene a casa con il carretto carico della propria spazzatura.
I due sventurati, a loro dire, prima di interpellarmi, hanno provato anche a rivolgersi ai canali consoni del’amministrazione comunale, ottenendo però dallo sportello sito nello stesso stabile dell’Acquarena solo il consiglio di usufruire di un taxi per raggiungere comodamente le isole ecologiche.
Un suggerimento che farebbe anche sorridere se le persone in questione non presentassero delle invalidità per le quali da sorridere c’è assai poco.
Io mi chiedo allora, se non è possibile che il comune ogni settimana, o magari anche ogni quindici giorni, mandi un operaio con un furgone a raccogliere presso gli invalidi gravi ed accertati e gli anziani non autosufficienti quei rifiuti che non vanno gettati nella normale immondizia?
O, perlomeno che vi sia una struttura mobile per raccogliere taluni oggetti che un giorno alla settimana venga posizionata nei punti più disagiati della città?
In tal senso, mi sto attivando affinché una mia mozione, che sicuramente firmerà anche il collega Bova, arrivi al più presto in consiglio comunale.
Viviamo in un comune, in una provincia ove amministrazione e comunità comprensoriale mostrano molta attenzione, attraverso l’investimento anche di ingenti somme economiche, per ovviare ad ogni più piccolo bisogno delle persone straniere, allora perché non venire incontro anche alle esigenze delle nostre fasce più deboli ?!?
In altre culture ad esempio gli anziani sono considerati persone “di peso” per la società, mentre per la nostra città sono solo un peso.

Massimo Bessone
Consigliere Comunale Lega Nord e PDL di Bressanone
Coordinatore Lega Nord Valli Isarco e Pusteria

Annunci

Informazioni su Lega Nord Brixen Bressanone

Chi vota Lega Nord non è uno che odia, è uno che ama. Ama il rispetto, delle cose, delle leggi, il reciproco rispetto delle persone! Massimo Bessone - Coordinatore Lega Nord Valli Isarco e Pusteria Vice presidente del Consiglio Comunale di Bressanone
Questa voce è stata pubblicata in Politica e contrassegnata con , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...