2012.03.20 Bressanone – Posteggi c’è chi può e chi non può.

In quest’ultimo periodo, sui mass media, vi è stata una escalation del cosiddetto “parcheggio selvaggio”. Partendo dai politici che, come sempre, tutto danno all’infuori del buon esempio, ai semplici cittadini che spesso viziati, tendono a servirsi della propria autovettura dalla porta di casa sino alla porta dell’ufficio o dell’esercizio commerciale presso il quale si vogliono recare. Non ultimo infatti è il caso dell’altro giorno in cui un cittadino per recarsi all’ufficio postale ha rimediato 80 euro di multa per aver posteggiato la propria auto quasi davanti alla porta, ostruendo per intero il marciapiede. Insomma, nel caso delle poste, secondo me bisogna sottolineare anche l’infelice collocazione di un così importante ufficio, in una zona ove è assai scomodo quanto impossibile parcheggiare la propria macchina. Comunque, la cosa importante è che a Bressanone chi sbaglia paga. Ovvero ognuno è libero di abbandonare il proprio mezzo di locomozione ove vuole. Se lo fa nelle apposite zone, nessun problema, se lo fa in zone di divieto, che sia esso un politico o un normale cittadino, si dovrà accollare le spese di una sempre più salata multa. Giusto direi! Ma siamo sicuri che tutti debbano pagare o anche qui vi è una categoria di privilegiati? Ebbene si. In tutta Italia, e Bressanone non fa eccezione, se hai la macchina con targa straniera e prendi una multa sia essa per eccesso di velocità, come per divieto di sosta, puoi anche non pagarla. Innumerevoli sono i cittadini stranieri che immatricolano o targano il proprio veicolo nei paesi d’origine, non solo per pagare meno tasse, in effetti bollo e assicurazione, a seconda del paese, costano molto meno in più questo ti da “il lusso” di poter prendere la multa tanto non ti verrà mai recapitata a casa. Io proporrò al nostro comune di acquistare delle ganasce per la Polizia Municipale. Le stesse saranno utilizzate se la macchina in contravvenzione risulta essere immatricolata con targa straniera. In questa maniera i turisti provenienti da fuori confini o i lavoratori stranieri che si servono di veicoli immatricolati nel proprio paese, in caso di sosta vietata se vorranno liberare la propria auto da questi marchingegni dovranno recarsi presso la Polizia Municipale e pagare il proprio debito, proprio come fanno i cittadini con targa italiana. In un periodo di crisi come questo aiuterà certamente il nostro comune a fare cassa e parificherà ancor più diritti e doveri dei cittadini autoctoni e stranieri. Questo non è razzismo, è giustizia!

Massimo Bessone

Consigliere Comunale Lega Nord e PDL di Bressanone

 Coordinatore Lega Nord Valli Isarco e Pusteria

Annunci

Informazioni su Lega Nord Brixen Bressanone

Chi vota Lega Nord non è uno che odia, è uno che ama. Ama il rispetto, delle cose, delle leggi, il reciproco rispetto delle persone! Massimo Bessone - Coordinatore Lega Nord Valli Isarco e Pusteria Vice presidente del Consiglio Comunale di Bressanone
Galleria | Questa voce è stata pubblicata in Politica e contrassegnata con , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...