2012.08.17 Bressanone – Altro che più donne in politica? Questa è pubblicità politica fatta con i soldi dei cittadini.

Dal giornale di oggi leggo che l’assessore Elda Letrari aprirà un blog per reclutare donne in politica.

Il nostro assessore e la Commissione pari opportunità dunque si occuperanno sui mass media e su un blog in internet, di reclutare donne per avvicinarle alla politica.

Naturalmente assessore, commissione, blog ecc., tutto pagato da noi cittadini.

Ma a voi non sembra assurdo?!

 

Certo, le donne sono un grande valore e nella vita sociale, culturale, economica e perché no politica, spesso non trovano il giusto spazio.

Troppo discriminate, troppo impegnate nel  lavoro, come nella gestione familiare e nel crescere ed educare i nostri figli.

Quindi dare spazio alle donne, valorizzare le stesse è senz’altro una lodevole iniziativa, ma fare politica, la propria politica con i soldi dei cittadini, è addirittura scandaloso.

 

Se la dottoressa Letrari vuol diffondere il proprio verbo politico, trovare adepti, faccia un gazebo con i propri simboli e con i propri soldi, al di fuori degli orari di lavoro e non servendosi di denaro e mezzi comunali foraggiati dai cittadini.

Nulla contro la Commissione pari opportunità ed il suo operato, nulla contro le donne e tanto meno contro il nostro assessore Elda Letrari, ma sempre contro a chi compie scorrettezze.

 

Nella nostra città, come in ogni altra parte, leggiamo di giovani donne straniere maltrattate dai loro familiari perché desiderose di ambientarsi alla nostra cultura, ai nostri usi e costumi.

La signora Letrari, sempre così attenta ai bisogni degli stranieri, si occupi di queste povere donne.

A Millan, poi, vi è un elettrodotto che ormai da trent’anni impedisce a donne, signore anziane, giovani mamme, magari in gravidanza, e graziose bambine di vivere tranquille perché esposte notte e giorno alle nocive onde dell’elettrosmog.

Bene, essendo la stessa massimo esponente del partito degli ecosociali in città e nello stesso tempo presidente di una commissione atta a tutelare le donne, non a indirizzarle politicamente, si occupi anche di quelle povere donne.

Insomma una commissione pari opportunità che si occupi di donne, anziani, diversamente abili ecc., ma che non faccia politica.

 

Perché fare del bene alle donne è un dovere, prenderle in giro mascherando il proprio operato dietro ad una commissione, dietro ad un opera di bene è imbarazzante!

 

Massimo Bessone

Consigliere Comunale Lega Nord e PDL di Bressanone

Coordinatore Lega Nord Valli Isarco e Pusteria

Annunci

Informazioni su Lega Nord Brixen Bressanone

Chi vota Lega Nord non è uno che odia, è uno che ama. Ama il rispetto, delle cose, delle leggi, il reciproco rispetto delle persone! Massimo Bessone - Coordinatore Lega Nord Valli Isarco e Pusteria Vice presidente del Consiglio Comunale di Bressanone
Galleria | Questa voce è stata pubblicata in Politica e contrassegnata con , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...