2013.02.14 Bressanone – Ancora un grave episodio a Bressanone

karachi_violence1Sarebbe troppo facile fare del razzismo su determinati fatti di cronaca, ma è certo che troppi episodi che si stanno susseguendo nella nostra città e che hanno come oggetto risse tra e con cittadini stranieri, vanno sempre più ad assumere toni drammatici.

Spesso si tende a dire “Mai fare di tutta l’erba un fascio” ed in realtà è giusto così.

Non si può negare, però, che vi siano persone straniere che usano la  violenza con troppa facilità e quando si leggono fatti di cronaca, siano sempre coinvolte in crimini o vicende che si assomigliano.

Anche l’episodio di ieri, nel quale due persone maggiorenni di etnia Pachistana, hanno aggredito servendosi di una bottiglia di vetro un giovane minorenne autoctono, lascia molto spazio a riflessioni e domande.

Perché si devono verificare fatti del genere?

Perché vi sono etnie che fanno della violenza, del voler superare i limiti, imposti dalla ragione, dalle leggi, la loro bandiera?!

Certo, viviamo in uno stato che ha fatto dell’impunibilità la sua storia, invogliando così le persone a commettere più crimini, quasi certe di non pagarne le conseguenze, ma bisogna che il governo, le comunità e le amministrazioni comunali, come la nostra, si interroghino su questo e ne traggano provvedimenti.

In effetti se gli stranieri sono spesso coinvolti in furti o atti di violenza questo può essere anche l’indice che qualcosa non va.

Che vi siano delle carenze d’attenzione, dalle forze dell’ordine, come dai sevizi sociali verso queste persone.

A fare del falso buonismo possiamo dire che gli stranieri siano apportatori di cultura ed il mescolamento culturale ci arricchisca.

In parte è anche vero, ma se andiamo indietro con il tempo e ripercorriamo la storia della nostra provincia, della nostra città, scopriamo che fatti di cronaca una volta o non si verificavano o erano molto più rari e quando vi sono episodi di delinquenza nel 80 – 90 % dei casi vi sono cittadini stranieri coinvolti.

Le carceri, anche quelle di Bolzano, sono affollate da persone non autoctone.

Ed allora non possiamo rimanere inerti davanti a questo degrado!

Dobbiamo creare i presupposti affinché nella nostra città tutti possano godere della sicurezza, che le donne possano girare di giorno e notte senza paure, che i genitori possano mandare i figli in giro senza dover essere svegliati nel cuore della notte per correre in ospedale.

E chi sbaglia deve pagare! Deve essere isolato in primis dai propri connazionali, affinché siano le persone oneste a rappresentare i propri Paesi di provenienza, a dare un immagine pulita, così si potranno creare le basi per una vera integrazione!

La Commissione delle pari opportunità ed il gruppo di lavoro sull’integrazione, del quale anche il sottoscritto fa parte, dovrebbero interrogarsi su queste problematiche ed iniziare a prendere seriamente a cuore la situazione.

Gli stranieri vanno sì aiutati ad integrarsi, ma allo stesso modo devono capire quali siano le leggi, i modi di interfacciarsi con gli altri anche in situazioni come quella di ieri.

Mi auguro che questi cittadini possano essere serenamente giudicati dai nostri tribunali e, se ritenuti colpevoli, vengano rimandati presso i loro paesi d’origine, in modo che siano da monito agli altri, inducendoli a non sbagliare più e ad usare metodi più verbali e meno violenti in eventuali e possibili future discussioni!

Un ultimo punto da sottolineare è l’utilità della videosorveglianza da me e dai miei colleghi di partito già richiesta da tempo.

Anche in questa occasione si è visto come tale tecnologia possa essere risolutiva ed utile alle forze dell’ordine come ai cittadini onesti.

Speriamo che il sindaco e la giunta, invece di rammaricarsi sempre e soltanto verbalmente dopo episodi di questo genere, si adoperino affinché la nostra città sia sempre più sicura e controllata.

 Massimo Bessone

Consigliere Comunale Lega Nord e PDL di Bressanone

Coordinatore Lega Nord Valli Isarco e Pusteria

Annunci

Informazioni su Lega Nord Brixen Bressanone

Chi vota Lega Nord non è uno che odia, è uno che ama. Ama il rispetto, delle cose, delle leggi, il reciproco rispetto delle persone! Massimo Bessone - Coordinatore Lega Nord Valli Isarco e Pusteria Vice presidente del Consiglio Comunale di Bressanone
Galleria | Questa voce è stata pubblicata in Politica e contrassegnata con , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...