2013.05.03 Bressanone – Discoteca Max, è andata bene, ma poteva essere una strage!

2013.05.03 SIDO al Max foto 12

2013.05.03 SIDO al Max foto 12

Bressanone è famosa in Italia, Germania ed Austria per le sue belle montagne, per il suo affascinante centro storico, per il suo Duomo e per la grande ospitalità delle nostre strutture ricettive.

L’altra sera, il 3 maggio 2013 , le nostre strutture ricettive, nella fattispecie la discoteca Max di Bressanone, in occasione del concerto della star berlinese di Hip Hop SIDO, ricettiva lo è stata anche troppo, perché presso la stessa hanno avuto accesso una quantità tale di giovani ragazzi, che se solo qualcosa fosse andato storto, bastava poco, a quest’ora a Bressanone l’edificio più famoso non sarebbe il Duomo, ma la “balera” cittadina per un numero imprecisato di morti.

Per fortuna però, tutto è andato relativamente bene, ed allora siamo qui a fare solamente illazioni.

Ma, andiamo con ordine.

Ieri mi sono arrivate alcune mail da parte di ragazzi e ragazze che portavano alla mia attenzione un fatto verificatosi la sera di venerdì 3 maggio 2013.

Presso la discoteca “Max” si esibiva la star germanica di Hip Hop “SIDO” ed i biglietti erano introvabili già da tempo tant’è che una delle persone che mi ha scritto, a Merano ove risiede non ne ha più trovati già un mese prima dell’evento, tanto da doversi recare fino a Vipiteno per poterne acquistare.

La sera dell’esibizione, le persone che mi hanno scritto e dai commenti che ho potuto leggere su Facebook, una volta recatisi al concerto, hanno subito notato l’enorme afflusso di gente e, a detta loro, la mancanza di una sicurezza adeguata alla portata del numero di persone in quel momento all’interno del locale.

In effetti gli avventori della discoteca, dicono che non vi fossero operatori ne mezzi di soccorso al difuori del locale, tant’è che, sempre a quanto mi è stato riferito, le non quantificate, persone che sono svenute dal grande caldo, dalla mancanza d’aria e dalla ressa che c’era all’interno della discoteca, sono state portate fuori a fatica per potersi riprendere all’aria “aperta” e quelle che hanno dovuto servirsi dei mezzi di soccorso hanno dovuto attendere parecchi minuti, sempre a quanto riferitomi, per l’arrivo delle ambulanze.

Sono andato a guardarmi le foto della serata sulla pagina Facebook della discoteca e da quello che si vede dalle stesse i commenti e le paure dei ragazzi erano assai giustificate.

In effetti da molte foto si evince che le persone all’interno del locale erano tantissime ed ammassate tra di loro tant’è che le persone nelle prime file erano schiacciate contro le balaustre.

Nella foto numero 12, ad esempio, si vede come le persone della sicurezza del locale debbano tenere le barriere divisorie tra il pubblico ed il palco per paura che cedano dalla pressione dovuta all’accalcamento delle persone. Anche dalla foto 19 si nota come la pancia del ragazzo in prima fila, con la maglia grigia, sia schiacciata contro le barriere.
Insomma quasi tutte le foto sembrano testimoniare che il locale era stracolmo, forse addirittura al disopra della sua portata.

Come torno a precisare, io non sono un frequentatore di discoteche ne di concerti, dunque quella sera non essendo in zona non posso dare la mia testimonianza diretta, non posso accusare, posso solo basarmi su quello che mi è stato scritto o raccontato, da quello che ho letto  e dalle foto che ho visto su Facebook.

Io posso solo lanciare un monito d’attenzione ai gestori della discoteca.

Se realmente le cose sono andate così, gli organizzatori dell’evento si possono ritenere fortunati; bastava che qualcosa non andasse per il verso giusto, anche una piccolezza, e quell’enorme quantità di persone sarebbe rimasta intrappolata nella struttura.

Tant’è che la gente parla anche di 30-40 minuti per riuscire ad uscire dal locale tanto era alto il numero di ragazzi ammassati nel locale.

Chiedo inoltre alle forze dell’ordine che vi siano controlli seri ed approfonditi in occasione di eventi di tale portata.

Purtroppo viviamo in uno stato dove si preferisce sempre curare che prevenire, ma indubbiamente quando in gioco c’è la vita di tante persone, di tanti giovani è meglio non correre più rischi tali, solo all’insegna del Dio denaro che sempre in città arricchisce i soliti noti, a discapito di tutto e tutti.

Immaginiamo per un momento se all’interno del locale qualcosa avesse preso fuoco o se qualcosa o qualcuno avesse generato del panico?!
A quest’ora saremmo a contare decine di morti e con le lacrime agli occhi a piangere i nostri giovani.

Cosa mi aspetto?

Be, senz’altro una tirata d’orecchi ai responsabili dell’evento e della struttura da parte dei preposti e dei vertici politici della città.

Anche se, da una maggioranza politica che ha come solo fine creare strutture troppo costose per i cittadini, ma che arrechino guadagno ai soliti potenti ed un Consiglio Comunale ove si discute per ore su futili tematiche, come ad esempio… se Cesare Battisti era troppo Italiano per avere intitolata una via, se la Befana era o non era fascista o se il campo da calcio dei Tedeschi è molto più grande, come dimensioni, del costruendo campo da calcio degli Italiani, cosa ci si può aspettare?!

Insomma mentre la politica cittadina si preoccupa “del sesso degli angeli”, molti nostri giovani, molti nostri “angeli” rischiano la vita per una società, per una città spesso non all’altezza!

Massimo Bessone

Consigliere Comunale Lega Nord e PDL di Bressanone

                                                                Coordinatore Lega Nord Valli Isarco e Pusteria

2013.05.03 SIDO al Max foto 19

2013.05.03 SIDO al Max foto 19

2013.05.03 SIDO al Max foto 6

2013.05.03 SIDO al Max foto 6

2013.05.03 SIDO al Max foto 8

2013.05.03 SIDO al Max foto 8

2013.05.03 SIDO al Max foto 9

2013.05.03 SIDO al Max foto 9

Commenti su Facebook 1Commenti su Facebook 2Commenti su Facebook 3Commenti su Facebook 4Commenti su Facebook 5Commenti su Facebook 6

 

Chi è SIDO: http://it.wikipedia.org/wiki/Sido

Link alle altre foto dell’evento: http://www.live-style.it/it/event/Hosted_by_SIDO/18265.htm

Annunci

Informazioni su Lega Nord Brixen Bressanone

Chi vota Lega Nord non è uno che odia, è uno che ama. Ama il rispetto, delle cose, delle leggi, il reciproco rispetto delle persone! Massimo Bessone - Coordinatore Lega Nord Valli Isarco e Pusteria Vice presidente del Consiglio Comunale di Bressanone
Questa voce è stata pubblicata in Politica e contrassegnata con , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...