2013.11.14 Provincia e Bressanone – Italiani: cinque stelle, quattro gatti, un’unica delusione.

Massimo Bessone - Consigliere Comunale di Bressanone e  Coordinatore Lega Nord - Valli Isarco e PusteriaIn questo periodo si fa un gran parlare in merito ad una riunificazione delle componenti politiche del centro destra italiano in Alto Adige.

Naturalmente questi concetti non sono frutto di un’innata, quanto improvvisa, saggezza politica, ma lo sgomento generato dai risultati scaturiti dall’urna nell’ ultima tornata elettorale, ove i partiti italiani non hanno certo brillato. Questo, vuoi per una politica volta al suicidio di taluni componenti, vuoi per lo smembramento in troppi partiti, o per l’astensionismo al voto di un popolo stufo di una determinata politica, soprattutto a livello nazionale, fatta di disonesti ed incapaci che calpestano e vezzeggiano i diritti dei cittadini.

Insomma, se spesso ci si lamenta della moltitudine di schieramenti politici a livello nazionale, come possiamo permetterci, in una provincia, in taluni comuni, ove gli elettori di lingua italiana sono veramente “quattro gatti” di disperdere i voti in una maniera così sciagurata!? Ottenendo come unico risultato di avere una risicata, quanto ininfluente e soprattutto inutile rappresentanza politica.

Non mancherà molto che gli stranieri, il cui numero cresce in maniera esponenziale ogni anno, tra poco conteranno più degli Italiani in questa provincia.

Ecco allora che, a mio giudizio, a livello provinciale, ma ancor prima nei vari comuni, che i politici di lingua italiana, non solo quelli a destra, devono lasciare da parte stupidi personalismi ed unirsi tutti sotto un’unica bandiera volta, non a combattere gli amici di lingua tedesca, ma a rappresentare finalmente gli interessi degli italiani che in questa provincia risiedono.

Bressanone, realtà che naturalmente conosco, potrebbe esserne un valido banco di prova. Nella città vescovile fino a qualche giorno fa eravamo quattro Consiglieri italiani e due assessori, in rappresentanza di ben quattro partiti italiani e di altri dichiaratamente multietnici che sicuramente sono andati a carpire il voto di taluni.

Insomma sicuramente troppi!

Appurato che alle elezioni comunali contano più le persone che gli schieramenti politici, ecco allora che a Bressanone, per la prossima tornata elettorale, potremmo dare l’esempio, accorpandoci tutti sotto un unico simbolo e lasciare che siano i cittadini a decidere, con il proprio voto, le persone dalle quali ritengono di voler essere rappresentati. Nessuno di noi dovrebbe svendere la propria ideologia politica, il proprio credo, tutti però dovrebbero dare un segno di maturità che alla politica italiana manca ormai da decenni.

Solo in questa maniera potremmo avere un peso politico, atto a garantire un presente ai cittadini italiani e dare un futuro ai nostri figli.

Massimo Bessone

Consigliere Comunale Lega Nord e PDL di Bressanone

Coordinatore Lega Nord Valli Isarco e Pusteria

Annunci

Informazioni su Lega Nord Brixen Bressanone

Chi vota Lega Nord non è uno che odia, è uno che ama. Ama il rispetto, delle cose, delle leggi, il reciproco rispetto delle persone! Massimo Bessone - Coordinatore Lega Nord Valli Isarco e Pusteria Vice presidente del Consiglio Comunale di Bressanone
Galleria | Questa voce è stata pubblicata in Politica e contrassegnata con , , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...