2014.03.28 Bressanone – Una funivia colma di polemiche mette fine alla legislatura?!

Una funivia a pezzi

Una funivia colma di polemiche ondeggia mossa da un vento di crisi nella Giunta Comunale di Bressanone.

Il Consiglio Comunale ieri è finito presto e forse anche il governo di questa città finirà in anticipo, prima della naturale conclusione della legislatura.
Ieri, in seno all’assemblea si è venuta a creare una strana maggioranza fatta di sedici Consiglieri Comunali (due Uniti per il Centro Destra, due Insieme per Bressanone, tre del Partito Democratico, Tre dei Verdi Ecosociali, uno della Süd-Tiroler Freiheit, uno del gruppo misto, e quattro dei Freiheitliche ) che hanno sottoscritto un documento che chiede che il tracciato della funivia venga tolto dal Piano Urbanistico Comunale, e che la decisione per la realizzazione della funivia della Plose non venga presa in Provincia, come auspicato dal sindaco, ma venga decretata da un vero referendum popolare che dia la possibilità ai cittadini di Bressanone di scegliere essi stessi per la propria città per il proprio futuro.
Chissà cosa succederà ora?!
C’è poco da dire se non rammaricarsi, dispiacersene, certo è che con la questione funivia si è proprio esagerato nel prendersi gioco dei cittadini !
Una storia che si riassume velocemente.
In principio i Verdi Ecosociali hanno avallato la variazione del Piano Urbanistico Comunale per inserire una funivia che, visto l’impatto ambientale, di verde ha ben poco.
Poi SVP e PD si sono prodigati per imporre ai cittadini una consultazione popolare che, così come era posta, più che un referendum era un grosso inganno.
Ora che la legislatura volge al termine, mancherebbe un anno alle prossime elezioni amministrative, i Verdi Ecosociali tornano ad essere Verdi e per non rimanere al verde…di voti, cominciano a condividere le nostre idee sulla funivia.
Adesso anche “pezzi” di un PD a pezzi, votano contro la giunta, di cui essi stessi fanno parte, perché sentono che la funivia che arricchisce i ricchi, ma che gli impoverirebbe di voti…proprio non gli va giù, forse perché le elezioni si stanno avvicinando?

Ed allora quando Massimo Bessone combatteva quasi solo contro la funivia costosa ed invasiva, era uno sciocco, un povero Davide che combatteva contro un facoltoso Golia, trovandosi contro anche quei giornali, arricchiti anche dal guadagno sulla pubblicità di comprensori sciistici, alberghi e ristoranti, pronti a screditarlo, con un sacco di critiche e bugie.
Ed ora? Tutti scoprono che la guerra che i Bessone, i Bova e pochi altri combattevano non era così stupida. Ora non è più la guerra ottusa e sbagliata di Bessone e Bova ora è la crociata giusta di tutti, tutti quelli che amano correre sul carro dei vincitori, tutti quelli che adorano i cittadini….soprattutto i mesi antecedenti alle elezioni.
Che schifo signori miei…

Massimo Bessone

Consigliere Comunale Lega Nord Bressanone – Uniti per il centro destra

Bressanone, 28 marzo 2014

Annunci

Informazioni su Lega Nord Brixen Bressanone

Chi vota Lega Nord non è uno che odia, è uno che ama. Ama il rispetto, delle cose, delle leggi, il reciproco rispetto delle persone! Massimo Bessone - Coordinatore Lega Nord Valli Isarco e Pusteria Vice presidente del Consiglio Comunale di Bressanone
Galleria | Questa voce è stata pubblicata in Politica e contrassegnata con , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...