2015.05.16 Lettera aperta al sindaco di Bressanone Peter Brunner da parte del consigliere della Lega Nord Massimo Bessone

Al via le consultazioni

Al via le consultazioni

Buongiorno caro Peter, prima di tutto i miei complimenti per la tua elezione, ottenuta in maniera forte e decisa, unico dei grandi comuni altoatesini ove non vi sarà neppure il ballottaggio, indice che la gente ripone buone speranze su di te.
Dal canto mio, dopo cinque anni nei quali ho potuto apprezzarti dai banchi del consiglio comunale, sono certo che per te sia giunto il momento di dare una svolta alla città.
Nessuna critica a chi ha occupato la tua poltrona precedentemente, ma cinque anni ove la giunta non è riuscita a portare a termine nessuno dei progetti che aveva promesso in campagna elettorale, che si era prefissata, mi sono sembrati davvero troppi.

Mi auguro allora che tu possa essere il sindaco di tutti, nelle grandi come nelle piccole cose, che le persone del gruppo linguistico italiano possano finalmente sentirsi parte integrante del processo, non rilegate ai margini, vedendo investire risorse finanziarie per gli stranieri, come nella precedente amministrazione, e dovendo elemosinare per loro ogni piccola cosa.

Se la metafora, mal gestita da taluni miei colleghi politici, è quella del campo da calcio, sappi che gli stessi non vogliono un campo, vogliono una riassegnazione corretta, una gestione equa delle risorse che già ci sono. Trovo offensivo rilegare le esigenze di un gruppo linguistico ad un terreno di gioco. Gli Italiani hanno bisogno di contare di più!

E che dire dei cittadini di Millan, decenni con le linee dell’alta tensione sulla testa, nonostante tante promesse, rimangono lì esposti a questi dannosi campi magnetici. Perché non investire subito nella salute dei nostri concittadini?! L’eliminazione dell’elettrosmog non dev’essere solo una campagna pubblicitaria durante le elezioni.

Del referendum sulla funivia della Plose cosa dobbiamo aspettarci?
Noi Brissinesi, con una buona maggioranza, abbiamo scelto di no! Abbiamo deciso che se una funivia dev’essere, che non parta dalla stazione, che abbia luogo ove possa sorvolare il minor numero di nostri concittadini. Ebbene, dopo nove mesi dal voto referendario, siamo ancora qui a pregare gli esponenti di punta di SVP e PD di togliere la partenza della funivia dal piano urbanistico. Questa non è democrazia! La città è dei cittadini, del loro volere , dei loro interessi, non di quelli dei soliti noti!

Mi auguro che il giardino Vescovile, la nuova biblioteca, l’area fluviale, la sistemazione del Lido, l’ultimazione del casello dell’A22, il completamento della tangenziale, e mille altri progetti solo usati nelle campagne elettorali e dibattuti nella precedente legislatura, possano fiorire e trovare una conclusione sotto il tuo controllo.
il tutto con progettazione e manodopera locale, non buttiamo più via decine e decine di migliaia di euro in Svizzera, quando la qualità l’abbiamo anche qui!

Sogno un centro per gli anziani unico per ambedue i gruppi linguistici, aperto dalla mattina alla sera, ove gli stessi possano trovarsi, famigliarizzare, giocare a carte e a bocce, i nostri “vecchi” sono una risorsa così importante e così spesso trascurata.

Desidero che tu ti batta perché Bressanone non ospiti mai un centro profughi, nulla contro quelle povere persone, ma tanto contro la condizione in cui vengono gestiti, che impone loro, come abbiamo visto nella vicina Bolzano, di delinquere per vivere. Nella nostra città abbiamo visto che negli ultimi anni la malavita è aumentata già anche troppo.
Mi auspico, insomma, che nel prossimo consiglio comunale non vi sia una maggioranza che impone e un’opposizione che silente subisce, nell’indifferenza di chi occupa le poltrone, ma che questa volta vi sia una grande cooperazione per il bene della nostra città.

Certo il compito è arduo, dovrai lottare e mettercela tutta, ma la gente apprezzerà, ne sono certo. Tu non sei solo il custode delle chiavi della città, tu sei quello in cui noi cittadini riponiamo la nostra fiducia, le nostre speranze.
In bocca al lupo, allora, caro Peter!

 

Massimo Bessone

Consigliere Comunale Lega Nord di Bressanone

Coordinatore Lega Nord Valli Isarco e Pusteria

Annunci

Informazioni su Lega Nord Brixen Bressanone

Chi vota Lega Nord non è uno che odia, è uno che ama. Ama il rispetto, delle cose, delle leggi, il reciproco rispetto delle persone! Massimo Bessone - Coordinatore Lega Nord Valli Isarco e Pusteria Vice presidente del Consiglio Comunale di Bressanone
Galleria | Questa voce è stata pubblicata in Politica e contrassegnata con , , , , , , , , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Una risposta a 2015.05.16 Lettera aperta al sindaco di Bressanone Peter Brunner da parte del consigliere della Lega Nord Massimo Bessone

  1. Umberto Principe ha detto:

    Una lettera perfetta che spero sia ascoltata ma che non capisco dopo le critiche mosse per intromissioni politiche (di foto) fatte in precedenza con diciture di vergogna, non è corretto e altro. Incredibilmente non ci capisco più niente ! Beata la coerenza !

    Mi piace

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...