2015.08.13 Bressanone – Raffica di furti alla piscina comunale.

Acquarena Bressanone

In un’estate calda come questa, la piscina comunale di Bressanone credo si appresti a registrare numeri molto alti in fatto di presenze giornaliere. Purtroppo però i record del lido brissinese saranno anche altri. In effetti quest’anno si sta registrando una serie infinita di furti ai danni di concittadini e turisti in cerca di divertimento o refrigerio all’interno della struttura. I prati dell’Acquarena non sono coperti interamente dalle telecamere e vi sono alcuni angoli bui dei quali chi commette sistematicamente i furti si può giovare. Alcune persone mi hanno avvisato che purtroppo, nonostante grande impegno e collaborazione da parte delle forze dell’ordine e di chi amministra e dirige l’impianto, i reati non accennano a diminuire. La direzione della struttura e la Polizia sarebbero ben contente di avere un controllo tecnologico che coprisse in toto l’impianto. Stupidamente, a mio giudizio, ci si complica la vita appellandosi al rispetto della privacy, che spesso limita i controlli e le indagini. Quante volte, nella scorsa legislatura, a gran voce ho chiesto un incremento di telecamere in città e nei punti di maggior pericolosità per furti o atti vandalici. La risposta è sempre stata negativa o molto limitata. Mi auguro dunque, e farò un’interrogazione in comune in tal senso, che vengano aumentate le telecamere e che vi sia una maggiore presenza di forze di polizia in divisa e non, a vigilare sui beni dei clienti della struttura.

Anche i bagnanti e i genitori dei ragazzi che frequentano la piscina devono essere messi al corrente di quanto sta succedendo, in modo che siano il meno sprovveduti possibile e cerchino di prendere, loro stessi, provvedimenti che limitino il bottino dei malintenzionati. Certo si può fare a meno di portare gioielli e cose di valore, limitare al minimo il denaro, ma difficilmente verranno lasciati a casa cellulari e smartphone, gli oggetti più rubati.

Le forze dell’ordine parlano di molte denunce ogni giorno ed i vigili del fuoco notano sempre più spesso portafogli e zainetti gettati nel vicino fiume o nei cespugli attigui allo stesso dopo essere stati privati di denaro e valori.

Insomma, nessuna colpa e grande impegno da parte di amministratori e forze dell’ordine, ma urgono provvedimenti che limitino o meglio, pongano fine ai reati. 

Massimo Bessone

Consigliere Comunale Lega Nord di Bressanone

Coordinatore Lega Nord Valli Isarco e Pusteria

Annunci

Informazioni su Lega Nord Brixen Bressanone

Chi vota Lega Nord non è uno che odia, è uno che ama. Ama il rispetto, delle cose, delle leggi, il reciproco rispetto delle persone! Massimo Bessone - Coordinatore Lega Nord Valli Isarco e Pusteria Vice presidente del Consiglio Comunale di Bressanone
Galleria | Questa voce è stata pubblicata in Politica e contrassegnata con , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...