2015.12.07 Ortisei – Minacce ed offese al signore che ha messo a disposizione la struttura per i profughi e clandestini.

tunisia-rifugiatiIl signore che ha messo a disposizione un edificio per ospitare clandestini e profughi è infastidito da insulti e minacce da parte di numerosi concittadini. È fuori discussione che, se ci sono state minacce, lui si debba recare al più presto presso le forze dell’ordine a denunciare il fatto affinché chi ipoteticamente si fosse macchiato di tale bassezza ne paghi le conseguenze.

Per quello che riguardano le offese però, mi dispiace, ma le doveva mettere in conto e poteva pensarci prima.

C’è chi come me, con educazione, si permette di sollevare delle critiche, altri magari offendono, ognuno reagisce in maniera diversa.

Il fatto è che se uno si permette di prendere in giro, non solo un paese, ma un’intera comunità, quella gardenese, tenendola all’oscuro dei suoi comportamenti, candidandosi addirittura nella lista politica che ha eletto il sindaco di Ortisei, ricavando tanti soldi su persone che soffrono, non si può poi lamentare se qualcuno ci rimane male ed esterna il suo malcontento.

I cittadini di Ortisei di motivi per essere arrabbiati ne hanno eccome.

Innanzitutto sono stati presi in giro, informati il giorno dopo l’esito delle recenti elezioni di un arrivo in massa di clandestini del quale, in gran segreto, si era deciso da tempo. Forse portare alla luce queste lucrose trattative con un po’ di anticipo, sarebbe stato più onesto, ma avrebbe potuto cambiare il risultato delle elezioni.

Provo molta amarezza nel vedere come i cittadini che pagano le tasse e fanno il proprio dovere vengano presi in giro dalla politica, la stessa istituzione che poi si lagna delle poca affluenza alle elezioni.

Non mi stupisce affatto che il sindaco di Ortisei sia a favore dell’arrivo dei profughi, un candidato della lista che lo ha eletto ricaverà molti soldi da questo affare.

La gente di Ortisei è composta da persone semplici, persone che con la fatica ed il sacrificio si sono guadagnate il benessere del quale attualmente godono, sono attaccate alle loro origini, alla loro terra, per quello sono giustamente preoccupate per l’arrivo di queste persone, in minima parte rifugiati che scappano da guerre, tutti o quasi uomini in un età, dai 20 ai 40 anni, nel pieno delle forze, con le quali potrebbero contribuire alla rinascita dei loro Paesi d’origine, invece che venire a farsi mantenere nella nostra provincia, e questo ai Gardenesi non va proprio giù.

Non bisogna fare del razzismo, non bisogna discriminare a priori questi nuovi arrivi, certo è che le persone vanno aiutate nel proprio Paese d’origine e un importante arrivo di persone, solo uomini, con religione, usi, costumi e cultura completamente diversa va a sconvolgere quello che è il microcosmo del piccolo paesino.

Anche la scelta della collocazione, proprio di fronte ad una scuola elementare, vicino ad una palestra ove tante ragazzine si recano la sera per partecipare ad attività sportive, anche alla luce degli eventi delle ultime settimane, non solo a Parigi, ma anche in Alto Adige, con l’arresto di sette presunti Jihadisti, può comprensibilmente non piacere a molti.

Anche le tematiche sul modo di integrare queste persone ci pare abbastanza pressappochista, staremo a vedere. 

Massimo Bessone

Consigliere Comunale Lega Nord di Bressanone

Coordinatore Lega Nord Valli Isarco e Pusteria

Annunci

Informazioni su Lega Nord Brixen Bressanone

Chi vota Lega Nord non è uno che odia, è uno che ama. Ama il rispetto, delle cose, delle leggi, il reciproco rispetto delle persone! Massimo Bessone - Coordinatore Lega Nord Valli Isarco e Pusteria Vice presidente del Consiglio Comunale di Bressanone
Galleria | Questa voce è stata pubblicata in Accattonaggio, Immigrazione, Malavita, Politica, Sociale, Terrorismo e contrassegnata con , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...